Conferenze

Il progetto di SMEDATA organizzerà due conferenze internazionali.

La conferenza internazionale a Sofia sarà organizzata alla fine del primo anno del progetto. Si concentrerà sugli aspetti legali relativi all’implementazione del GDPR. I partecipanti saranno principalmente:

  • consulenti legali interni e altri professionisti legali con contratti / accordi a lungo termine con le PMI e le loro associazioni;
  • professionisti legali che agiscono come responsabili della protezione dei (DPO) dati nell’ambito del GDPR nelle PMI e nelle loro associazioni;
  • altri rappresentanti legali e consulenti legali in grado di dimostrare una stretta e stabile relazione con le PMI.

L’obiettivo è riunire professionisti e moltiplicatori per condividere informazioni utili sull’attuazione e l’adattamento del GDPR nell’UE, in Bulgaria e in Italia, per promuovere il dialogo e l’impegno e per diffondere i risultati del progetto.

La conferenza internazionale a Roma sarà dedicata all’attuazione della nuova legislazione dell’UE sulla protezione dei dati all’interno delle imprese e sarà programmata alla fine del progetto. I partecipanti saranno principalmente rappresentanti di PMI e associazioni di imprese oltre a PMI con attività transfrontaliere.

Per le due summenzionate conferenze i partner inviteranno esperti internazionali di protezione dei dati, rappresentanti delle Autorità per la protezione dei dati di altri Stati membri dell’UE, DPO stranieri a partecipare a entrambi i forum e condividere la loro esperienza e le best practices in merito all’osservanza delle norme del GDPR. I materiali di entrambe le conferenze saranno pubblicati su numeri speciali della rivista “Legal Tribune” e saranno distribuiti tramite la rete Ernst & Young.

Il contenuto di questo sito Web rappresenta le opinioni dei partner del progetto SMEDATA ed è di loro esclusiva responsabilità. La Commissione europea non accetta alcuna responsabilità per l’uso che può essere fatto delle informazioni in esso contenute.

eu flagQuesto progetto è co-finanziato dal programma Rights, Equality and Citizenship dell’Unione europea