Strumento di autovalutazione

Il Consorzio del Progetto SMEDATA suggerisce uno strumento di autovalutazione e sensibilizzazione molto efficace non solo per la sua applicazione alle PMI nelle loro attività quotidiane, compresi i casi in cui vengono introdotti nuovi servizi, prodotti, processi o tecnologie, ma anche per aumentare la consapevolezza “traducendo” norme del GDPR nel contesto delle attività delle PMI.

In primo luogo, lo strumento di autovalutazione e sensibilizzazione sarà accessibile, il che è di cruciale importanza, date le limitate risorse finanziarie delle PMI. In secondo luogo, è una soluzione sostenibile e si basa su un’esperienza di data protection già esistente nei settori ad alta intensità di PMI. Successivamente, i meccanismi dello strumento proposto sono semplici e facili da comprendere, a differenza del linguaggio giuridico complesso del regolamento.

Inoltre, lo strumento pratico proposto consente la comunicazione senza difficoltà, stimolando la sensibilizzazione non solo durante l’implementazione del progetto SMEDATA, ma anche fintanto che esistano replicazioni dello strumento stesso.

Le funzionalità dello strumento includeranno almeno:
• Come valutare gli impatti del GDPR su diversi settori economici;
• Come condurre DPIA nelle PMI;
• Come implementare il GDPR nella vita quotidiana delle PMI;
• Come preparare il personale delle PMI per le sfide del GDPR;
• Come sensibilizzare gli stakeholder delle PMI – personale, management, proprietari, subappaltatori, clienti;
• Come assicurare un apprendimento continuo delle questioni relative al GDPR.

Il contenuto di questo sito Web rappresenta le opinioni dei partner del progetto SMEDATA ed è di loro esclusiva responsabilità. La Commissione europea non accetta alcuna responsabilità per l’uso che può essere fatto delle informazioni in esso contenute.

eu flagQuesto progetto è co-finanziato dal programma Rights, Equality and Citizenship dell’Unione europea